Notizie Forex

WTI consolida i guadagni dopo il picco durante la notte

Le azioni negli Stati Uniti (a parte il Nasdaq) sono cadute ancora una volta mentre i commercianti hanno digerito le testimonianze di Lighthizer e Powell nella sessione di ieri. Gli investitori temono che il conflitto possa spingere la Cina a vendicarsi mettendo le società americane su una lista nera o vietando le esportazioni negli Stati Uniti di metalli delle terre rare. Hanno anche fatto cadere metalli preziosi come parte del volo merci.

Quando il dollaro inizia a salire, potrebbe essere l’inizio di una caduta in oro. Nei mercati valutari, ha ceduto alcuni dei modesti guadagni ottenuti nei confronti dei suoi colleghi durante la notte, con la notizia che gli Stati Uniti e il Messico hanno concordato un accordo per evitare le tariffe. Ha fermato il suo declino, supportato dai maggiori rendimenti degli Stati Uniti. Si è avvicinato all’euro. Quando cade hai bisogno di più dollari per comprare la stessa quantità d’oro.

Il prezzo del petrolio si è spostato in gran parte in risposta a fattori di mercato che potrebbero indicare una futura traiettoria per l’offerta e la domanda. I prezzi del petrolio nel commercio notturno sono aumentati ulteriormente, ma hanno cancellato i guadagni all’inizio delle negoziazioni a New York. I prezzi del petrolio in genere aumentano quando c’è un’incertezza geopolitica. Sorsero dopo che i dati statunitensi che mostravano una forte riduzione delle scorte di benzina oscurarono le scorte di greggio salendo al massimo da più di un anno, e le sanzioni e i blackout in Venezuela contribuirono a restringere l’offerta globale. I prezzi del petrolio greggio a un certo punto sono saliti di oltre il 6% nelle contrattazioni del lunedì alleggerite dalle festività statunitensi dopo che Arabia Saudita e Russia hanno emesso una dichiarazione congiunta sulla necessità di correggere un mercato caratterizzato da eccesso di offerta.

Le scorte degli Stati Uniti hanno esteso la loro recente ascesa ieri, con il Dow in rialzo per il sesto giorno di negoziazione a seguito di una decisione degli Stati Uniti di rinunciare all’imposizione di tariffe sui prodotti messicani. Hanno parato i loro guadagni e i rendimenti del Tesoro sono saliti dal minimo del giorno. Le azioni asiatiche hanno ottenuto modesti guadagni oggi dopo che l’amministrazione Trump ha accantonato i piani tariffari contro il Messico, sollevando Wall Street, tuttavia, le nuove minacce commerciali degli Stati Uniti contro la Cina dovrebbero limitare qualsiasi maggiore impulso degli investitori. Anche i titoli australiani hanno pareggiato i guadagni per non essere cambiati. Le azioni statunitensi hanno esteso la loro recente salita lunedì, con il Dow in rialzo per il sesto giorno di negoziazione.

Il mercato potrebbe muoversi come previsto ma possiamo ancora perdere scegliendo i veicoli commerciali sbagliati. FLASH CRASH “I mercati valutari hanno registrato un forte aumento della volatilità nei primi scambi asiatici, con un’avversione al rischio che ha spinto lo yen in netto rialzo nei confronti del dollaro USA, rompendo i principali livelli tecnici e innescando vendite stop-loss di dollari statunitensi e australiani. Inoltre, pesare sul prezzo è la forza dell’USD che influisce negativamente sui prodotti denominati nel biglietto verde.

admin (Author)